venerdì 22 luglio 2016

A modo tuo, quando una canzone segna... le lacrime


Ci sono canzoni che entrano nel nostro quotidiano. Ed è come se in quella musica e in quelle parole ci fosse il nostro pensiero. Espresso nel modo migliore. Quelle canzoni entrano di diritto nella nostra vita diventando la colonna sonora di un certo periodo. Per me e Alessandra la canzone che ha segnato i primi giorni di vita della piccola Rosa Maria è stata "A modo tuo", una canzone scritta da Ligabue e cantata da Elisa. Colonna sonora più tempestiva non potevamo trovare. Il videoclip e il singolo sono stati trasmessi un mese prima della sua nascita. 

C'è un'immagine che penso conserverò per sempre. Alla radio questa canzone, io alla guida. Nel sedile posteriore, il volto di Alessandra attraversato da lacrime silenziose. Lei chinata con lo sguardo su Rosa Maria ed io a ruminare quelle parole. Quei passaggi che, da genitore, non possono
non stringerti il cuore

Sarà difficile Dire tanti auguri a te, a ogni compleanno vai un po’ più via da me
Sarà difficile chiederti scusa per un mondo che è quel che è. Io nel mio piccolo tento qualcosa, ma cambiarlo è difficile
Sarà difficile lasciarti al mondo e tenere un pezzetto per me. E nel bel mezzo del tuo girotondo non poterti proteggere
Sarà difficile ma sarà fin troppo semplice mentre tu ti giri e continui a ridere


Nessun commento:

Posta un commento