martedì 19 luglio 2016

Quando il gioco all'inizio si fa duro

La prima dimensione che colora le giornate di una famiglia in dolce attesa, oltre a tutte le responsabilità legate alla paternità, è il gioco.
Per chi, come me, non è mai cresciuto è uno splendido ritorno...
Nel periodo che precede la nascita, quando non si hanno ancora certezze sul sesso del nascituro, si comincia ad immaginare la stanzetta, i giocattoli... chissà che passioni avrà, come gli piacerà divertirsi.
Purtroppo, prima di ogni gioco, occorre pensare a cestone, fasciatoio, culla. E comincia così un giro devastante da un negozio all'altro alla ricerca dell'offerta migliore.
Due le scuole di pensiero:

- pezzi singoli seguendo i prezzi migliori in diversi negozi
- il pacco offerta all inclusive (bambino escluso)
Noi abbiamo optato per la seconda scelta. Per tre semplici motivi: risparmio, praticità e qualità.
In un unico pacco abbiamo preso l'utilissimo e impagabile trio (cestone, seggiolino, passeggino), il fasciatoio, la culla e in omaggio il maialino, cui dedicherò un post a parte.
Unico consiglio: puntate sulla qualità. I costi saranno senza dubbio superiori ma la resa nei giorni a venire vi ripagherà di tutto. Anche perché le spese, specialmente nei primi giorni di vita, aumenteranno a dismisura. E sarà difficile acquistare un nuovo cestone. Parola d'ordine: resistenza. Il telaio, specie nei primi tempi, sarà il vostro migliore alleato.

Nessun commento:

Posta un commento