giovedì 11 agosto 2016

La sigla che fa impazzire nostra figlia


C'è una sigla che fa letteralmente impazzire nostra figlia. E da quando era proprio piccola piccola. Rosa Maria ha iniziato ad interagire prestissimo. Per nostra fortuna non ama alla follia la televisione. Preferisce la musica. Indica spesso il lettore cd e chiede "lalà lalà", che sta per "metti un cd là papà". In tv, invece, segue con attenzione solo Masha e Orso, il Ballettopolo e i titoli di coda di qualsiasi film o serie tv (mistero!). Il resto, dai cartoni animati ai programmi per bimbi, sembra annoiarla. Preferisce giocare con le costruzioni (cliccando qui puoi vedere lo spot a favore dei papà vittime di costruzioni). Eppure in tv c'è una sigla che, anche a distanza di un anno, continua a farla sorridere e gioire. Parlo di Mofy. Non so perché o quali siano i poteri ipnotici di questa canzoncina... ma davanti a questa sigla e queste note Rosa Maria abbandona qualsiasi gioco o "impegno" e rimane imbambolata davanti al monitor con il sorriso stampato sul volto. Ma sia chiaro: solo la sigla. Il cartone animato, di per sé carino, non le piace. E' la sigla e quel "Tutti insieme, tutti insieme lallalà, lallalà... forza Mofy si può far" che Rosa Maria ama. Le parole sono senza dubbio carine: 


Uno, due, un due trè... 
C'è una nube ma che fa? 
Presto il sole tornerà
Forza Mofy, salta anche tu!
Tutti insieme, tutti insieme
lallalà, lallalà, 
tutti insieme si può far
Se tu dai un dono a me
io ne faccio uno a te
lallalà, lallalà, 
Forza Mofy, si può far!


 

La cosa dolcissima è che durante la visione di questa sigla non vuole rimanere sola. Lo fa capire o volendosi mettere in braccio o tenendo con la sua manina un mio dito (pollice o indice in modo alternato). E durante questa sigla Rosa Maria si volta spesso a cercare uno sguardo di intesa. Fissa gli occhi e poi la bocca in attesa di un sorriso. Quando questo le viene dato, lei torna alla visione della sigla, che dura appena 37 secondi, sorridendo e sospirando. Non so perché, ma questa cosa mi dà una gioia immensa. E' una condivisione davvero di pochi secondi e su qualcosa che può sembrare banale. Ma è uno di quei momenti in cui senti quel filo invisibile di continuità tra te e la meravigliosa creatura che hai a pochi centimetri.

Nessun commento:

Posta un commento