Visualizzazione post con etichetta novità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta novità. Mostra tutti i post

sabato 31 marzo 2018

E ci allarghiamo...


Ci allarghiamo. Sì, quest'anno attendiamo l'arrivo di Matilde. Abbiamo fatto bis e portato in maggioranza assoluta le quote rosa in casa Villino.
Non so bene da dove cominciare, sono emozionato come la prima volta. Quando penso a tutto quello cui stiamo andando incontro gli occhi si fanno lucidi per la gioia. Non avrei mai pensato che si potessero bissare anche le emozioni. Che si potesse vivere una seconda esperienza con la stessa carica emotiva della prima... ma vi assicuro che così è per me. Tanto è vero questo, che sono tornato a scrivere su Papatumpete la notizia dopo qualche tempo - tre mesi, abbiate pietà della mia incostanza
La notizia, infatti, non è una ultim'ora. La bella novella arriva alla fine dello scorso anno, con grande sorpresa, sia da parte mia che di Alessandra. Il desiderio di far crescere la nostra famiglia non lo abbiamo mai nascosto. Prendendoci anche in faccia i consigli di tanti amici e lungimiranti economisti: ma come se fa' a campa' un figlio... pensa a ddue?!?!? Una domanda non nuova, per chi frequenta questo mio blog... e sapete anche cosa ne penso.
In tanti ci hanno chiesto il motivo di questa scelta. Comincio con il precisare che non la vediamo per nulla come una nostra decisione ma come un dono di Dio. La nostra scelta è stata esclusivamente quella di non porre dei limiti alla possibilità di avere figli. Quanto è accaduto è, quindi, frutto anche di Amore. Questo è quello in cui crediamo.
Ma perché, quindi, non porre dei limiti alla possibilità di avere figli? 
La vita di ogni giorno. Questa la risposta immediata. Presi dal frenetico avanzare delle ore, si rischia spesso di non vedere piccole e importanti cose. Dal gioco di Rosa Maria sino ad arrivare alle nostre esperienze personali. Proveniamo entrambi da famiglie numerose. E sappiamo bene quale sia, nella vita di ogni giorno, il valore aggiunto di un fratello o di una sorella.
E così è stato.
Alla vigilia di capodanno il test e il nostro sorriso. E, anche questa volta, la musica di Enzo Jannacci con la sua Silvano a farci da colonna sonora all'abbraccio.
Sin dal primo momento ho pensato che sarebbe stata una femminuccia. Ho avuto qualche tentennamento durante il terzo mese. Ma a mettere la parola fine a possibili dubbi è stato il nostro ginecologo: "Femminuccia è".
Rosa Maria è stata felice sin dal primo momento. Anche se durante gli ottavi di finale per la scelta del nome non ci è venuta incontro... Tralascio le ipotesi che ci aveva fornito la nanerottolina perché in futuro Matilde non coltivi particolare astio nei confronti della sorella.
Il periodo è stato davvero particolare, soprattutto a causa di un lavoro quasi continuo. Più incerto è il futuro, più affannoso rischia di diventare il presente. E anche per questa ragione ho allentato un po' gli aggiornamenti di Papatumpete. Spero di riprenderli presto per potervi dare conto di questa nuova avventura.
E con l'occasione: buona Pasqua amici miei :-)