Follow Us @giovannivillino

Visualizzazione post con etichetta gioco. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta gioco. Mostra tutti i post

lunedì 11 dicembre 2017

Il terzo compleanno di Rosa Maria

22:05 0 Comments

E Rosa Maria ha fatto tre anni. Tre anni meravigliosi, pieni di avventure e scoperte per noi genitori. Al suo compleanno è arrivata con un bagaglio di parole e una parlantina da far paura. Non ha peli sulla lingua, è molto diretta e, di tanto in tanto, ci mette anche in difficoltà: dall'innocuo "signora lei puzza", alla parolaccia ascoltata per caso e ripetuta nei momenti meno opportuni. 
Rosa Maria è autonoma nei movimenti, riconosce strade e percorsi anche in auto. 
Per quest'anno, alla tradizionale festicciola in casa con i parenti, abbiamo preferito fare passare alla nostra piccola un pomeriggio di gioco in ludoteca. In mattinata, invece, festicciola con i compagnetti di scuola. Abbiamo portato in classe una mega brioche con Nutella all'interno e il personaggio Vaiana del cartoon Disney come decorazione.
Di pomeriggio siamo tornati in ludoteca, così come per il suo primo annetto. In realtà la compagnia di allora era molto limitata: c'erano soprattutto bimbi di un anno, figli delle compagne del corso pre-parto di Alessandra. Come limitato èstato il coinvolgimento di Rosa Maria. Per il suo primo annetto camminava già da un mese ed era assai divertente vederla scorrazzare da un punto all'altro della sala. Ma in realtà l'animazione poco poteva fare per lei e i suoi coetanei. La scelta è stata comunque quasi obbligata, visto che a causa di alcuni lavori avevamo la casa a soqquadro.
Quest'anno le cose sono andate diversamente. Rosa Maria, così come gli altri invitati (amici e compagnetti), si sono bene integrati nel gioco e nelle varie tappe della festa. Siamo stati in una ludoteca non troppo lontana da casa con una gestione molto familiare. Abbiamo invitato anche i parenti e abbiamo diviso la parte del buffet tra bimbi (salato) e adulti (tè e dolcini). 
La festicciola ha avuto quattro fasi:
1) Accoglienza e gioco libero
2) Musica e gioco organizzato
3) Ballo
4) Merendina
5) Torta
6) Consegna dei doni sul trono
7) Ballo libero
8) Saluto con zucchero filato e consegna di palloncini a forma di fiore o animale.

Anche quest'anno il regalo più bello ce l'ha fatto lei, una nanerottola di tre anni che a fine giornata, sul letto ringrazia mamma e papà per la festicciola. 

sabato 7 gennaio 2017

Interpretare i disegni di Rosa Maria: un'avventura

13:26 0 Comments
Come detto nel post precedente, sono bastati un tavolino e una sedia per cambiare tante piccole e grandi abitudini di Rosa Maria. E' su quella superficie che dispone i giocattoli, da lì che osserva i cartoni animati, disegna, lavora il pongo... insomma si dedica alle sue attività con attenzione e dedizione. Utilizza la sedia correttamente, anche se non rinuncia a utilizzare il tappeto come base. Tra le cose che Rosa Maria ama di più c'è il disegno: quello che realizza sulla lavagnetta magica e quello su qualsiasi spazio chiaro, pavimenti compresi, che trova lungo il suo cammino :-). Sia io che Alessandra amiamo alla follia tutto quello che si può trovare in una cartoleria: penne, matite, colori, gomme, fogli, quaderni... e quindi a casa nostra non manca il materiale. Come non manca in ogni stanza un portacolori e fogli bianchi. Anche sulla mia scrivania Rosa Maria dispone di uno spazio suo. C'è una scatoletta con penne e colori e fogli della stampante a gogò. Conservo gelosamente i suoi primi disegni: cerchi di diversi colori e... pesci. Sì, proprio così: pesci. Non so perché ma si è innamorata di questa figura e già intorno all'anno e mezzo riproduceva il pesce in modo stilizzato. Tanti "pessi" (così li chiama ancora oggi) colorati che popolano i fogli bianchi. E poi tanti cerchi che realizza con molta attenzione. Qui di seguito i due esempi: