Follow Us @giovannivillino

Visualizzazione post con etichetta scuola. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta scuola. Mostra tutti i post

lunedì 11 dicembre 2017

Il terzo compleanno di Rosa Maria

22:05 0 Comments

E Rosa Maria ha fatto tre anni. Tre anni meravigliosi, pieni di avventure e scoperte per noi genitori. Al suo compleanno è arrivata con un bagaglio di parole e una parlantina da far paura. Non ha peli sulla lingua, è molto diretta e, di tanto in tanto, ci mette anche in difficoltà: dall'innocuo "signora lei puzza", alla parolaccia ascoltata per caso e ripetuta nei momenti meno opportuni. 
Rosa Maria è autonoma nei movimenti, riconosce strade e percorsi anche in auto. 
Per quest'anno, alla tradizionale festicciola in casa con i parenti, abbiamo preferito fare passare alla nostra piccola un pomeriggio di gioco in ludoteca. In mattinata, invece, festicciola con i compagnetti di scuola. Abbiamo portato in classe una mega brioche con Nutella all'interno e il personaggio Vaiana del cartoon Disney come decorazione.
Di pomeriggio siamo tornati in ludoteca, così come per il suo primo annetto. In realtà la compagnia di allora era molto limitata: c'erano soprattutto bimbi di un anno, figli delle compagne del corso pre-parto di Alessandra. Come limitato èstato il coinvolgimento di Rosa Maria. Per il suo primo annetto camminava già da un mese ed era assai divertente vederla scorrazzare da un punto all'altro della sala. Ma in realtà l'animazione poco poteva fare per lei e i suoi coetanei. La scelta è stata comunque quasi obbligata, visto che a causa di alcuni lavori avevamo la casa a soqquadro.
Quest'anno le cose sono andate diversamente. Rosa Maria, così come gli altri invitati (amici e compagnetti), si sono bene integrati nel gioco e nelle varie tappe della festa. Siamo stati in una ludoteca non troppo lontana da casa con una gestione molto familiare. Abbiamo invitato anche i parenti e abbiamo diviso la parte del buffet tra bimbi (salato) e adulti (tè e dolcini). 
La festicciola ha avuto quattro fasi:
1) Accoglienza e gioco libero
2) Musica e gioco organizzato
3) Ballo
4) Merendina
5) Torta
6) Consegna dei doni sul trono
7) Ballo libero
8) Saluto con zucchero filato e consegna di palloncini a forma di fiore o animale.

Anche quest'anno il regalo più bello ce l'ha fatto lei, una nanerottola di tre anni che a fine giornata, sul letto ringrazia mamma e papà per la festicciola. 

domenica 22 gennaio 2017

VIDEO. Un promemoria di libertà

20:15 0 Comments
Non ho mai amato le costrizioni. Sin da quando ero piccolo. Ho dei ricordi anche molto nitidi. Il "si fa così e basta" non mi andava bene. Chiedevo sempre il perché. Ma non perché mi rifiutassi di fare quella determinata cosa... L'imposizione senza spiegazione era per me una "suvicchiaria", una prepotenza. E come tale la vivevo. Una sorta di ingiustizia. O facevo quindi resistenza, più o meno passiva, o mi chiudevo nel silenzio. I miei avevano capito il caratterino e cercavano sempre di dialogare. Le diffoltà maggiori le riscontravo nell'ambiente scolastico. In particolare le elementari sono state per me una tortura. Soprattutto durante i periodi in cui la maestra titolare mancava e c'erano apprendiste supplenti al suo posto. C'era una serie intinterrotta di imposizioni, di silenzi, di obblighi. Pochi dialoghi. E così quella mia voglia di disegnare, dialogare, vivere veniva contenuta nella distanza tra la sedia e il banco. Le supplenti vedevano in quel mio chiedere il "perché" un pretesto per non far nulla. Ma così non era.